Olistico è solo un modo per dare un nome a una cosa.

Quello che ci interessa è andare al nocciolo della questione: cosa possiamo fare per renderci consci della nostra perfezione? Quali strumenti possiamo utilizzare per incarnare con consapevolezza la realtà che siamo, realizzando che è perfetta?

Un tentativo efficace: attraverso una pratica semplice e antichissima come la Meditazione, oppure facendoci guidare dal suono saggio e remoto delle campane tibetane, in percorsi multiformi che uniscono in un’unica profonda sapienza il Suono e il Silenzio.

chi è Martina Orsini contattami